IL RICORDO
 

PER L'AVO

 

O tu, Avo,

che sei in Cielo

tra coloro che scolpiscono le nuvole,

scolpisci su una nuvola

uno dei bellissimi tuoi quadri,

in modo che tutto il mondo

lo possa ammirare.

Ora che sei nel meraviglioso regno,

illumina i tuoi quadri

e da' vita ai loro personaggi,

che giÓ ora sembrano vivi.

Ti prego anche,

ora che sei in Paradiso,

dove Ŕ scritta

vicino al nome di ciascuno

la propria sorte,

di incidere, col tuo martelletto,

nel nostro destino,

qualcosa di bene, di buono, di dolce,

come eri tu. 

La nipotina Maria Vittoria

(III elementare)